informATISB

CONSULTORIO PSICOLOGICO

Si ricorda l’importante opportunità del “Consultorio psicologico” presso la sede operativa dell’Associazione, la cui prossima data è fissata per sabato 11 febbraio 2017, con il consueto orario 09.00-12.00; per prenotarsi è sufficente inviare una mail all’indirizzo info@www.atisb.it

NEOMAGGIORENNI E PROVVIDENZE ECONOMICHE

Grazie all’impegno di un elemento del nostro Direttivo, si forniscono alcune utili informazioni in merito ai “neomaggiorenni”. E’ stato infatti definitivamente stabilito come “al minore titolare di indennità accompagnamento per invalidità civile, sono attribuite al compimento della maggiore età le prestazioni economiche erogabili agli invalidi maggiorenni (pensione di invalidità + accompagnamento) senza ulteriori accertamenti sanitari”.  Contestualmente si rende necessaria, per i neomaggiorenni, la comunicazione reddituale (tramite modulo AP70 dell’INPS), proprio perchè la pensione di invalidità (non l’accompagnamento) è condizionata da limiti reddituali personali.

UIDU il social network utile

UIDU è un social network nato per cercare di favorire lo sviluppo delle associazioni no-profit. Il nome deriva dalla pronuncia dei termini inglesi we do (noi facciamo). La piattaforma agganciata al territorio, fra le altre cose, permette in tempo reale di conoscere le iniziative che si svolgono vicino a noi, per aiutare la parteciapzione ed incentivare il volontariato. La nostra Associazione da qualche tempo ha aderito a questo nuovo strumento; invitiamo quindi tutti i “simpatizzanti” a registrarsi all’indirizzo www.uidu.org ed andare a cercare tra le organizzazioni l’ATISB, cliccando poi su “sostieni”.

TOSCANA SOLIDALE

La L.R. 82 approvata il 28 dicembre 2015, ha riproposto per il triennio 2016-2018 il contributo annuale di € 700,00 per le famiglie con minori disabili (in presenza di disabilità in condizione di “gravità”). Ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie i 18 anni di età, nell’anno di riferimento del contributo stesso. Le istanze devono essere presentate al proprio Comune di residenza entro il 30 giugno di ogni anno di riferimento, purchè la famiglia sia residente in Toscana in modo continuativo da almeno 2 anni ed idoneo indicatore ISEE (non superiore ad € 30.000). Si ricorda a tal proposito, come nel calcolo dell’ISEE deve essere esclusa l’indennità di accompgnamento ed in genere tutte le forme risarcitorie.